Servizi Immobiliare Bernareggi

CENNI STORICI

Masate” é un piccolo centro inserito nel verde della campagna lombarda sulle sponde del canale Villoresi, ai margini del Parco del Rio Vallone, a circa 25 km. da Milano ed altrettanti da Bergamo, raggiungibili con l'autostrada A4 MI-VE, la statale 525 e la linea MM2. 

Masate formatosi intorno all’anno Mille, quando in Lombardia, come nel resto d’Italia, si andavano costituendo i primi comuni, sorge su una piccola collina dove molto tempo fa, da colture di vite, veniva prodotto un buon vino bianco decantato anche dal poeta Carlo Porta. Il Comune ha saputo mantenere fino ad oggi l’aspetto gradevole di un paese a misura d’uomo (conta 2.300 abitanti) Della massiccia industrializzazione del passato, che ora non assorbe più la forza lavoro di un tempo, rimane testimonianza solo negli edifici (centrali elettriche, industrie tessili, cartiere, fornaci di mattoni) e nelle cave di materiale edile, argilla e caolino ancora funzionanti. L'economia attuale è costituita da piccole e medie imprese operanti principalmente nel settore terziario, nei servizi e nel settore commerciale.

 

Molteplici sono le opportunità per un'escursione fuori porta: la possibilità di percorsi in bicicletta per effettuare gite famigliari su di piste ciclabili che collegano il Naviglio della Martesana all'alzaia fluviale fino a Lecco. Da vedere ci sono i panorami leonardeschi e le loro chiuse sul Naviglio, Il Castello Visconteo e la centrale idroelettrica "Taccani" a Trezzo sull'Adda, il Villaggio operaio di Crespi d'Adda con la sua pineta e le sue ville, la Villa Castelbarco di Vaprio d’Adda, le cascine nel verde, le ville rinascimentali che si affacciano sul naviglio Martesana e sul fiume Adda.